martedì 11 febbraio 2014

L'Acquario di Genova

Sabato siamo stati all'acquario di Genova, una meta d'obbligo per le famiglie con bambini!
La struttura è grande e ci vuole un po' di tempo per vederla con calma, quindi bisogna dedicarci almeno mezza giornata.


Devo dire che non adoro le strutture con animali in cattività, ma qui stiamo parlando del secondo acquario più grande d'Europa dopo quello di Valencia, di una struttura seria in cui sono coinvolti l'Università di Genova, le associazioni ambientaliste, la Fondazione Acquario di Genova Onlus le cui attività scientifiche, conservazionistiche e didattiche fanno dell'acquario un luogo di grande valore scientifico e educativo. 

Forse perchè eravamo fuori stagione, ma non c'erano tantissimi visitatori e abbiamo potuto vedere tutto più che tranquillamente. Lungo i corridoi, grandi e bambini osservano incantati le vasche in cui sono ricostruiti con cura i diversi ambienti (portuale, mediterraneo di scogliera, tropicale, barriera corallina, ambiente fluviale dell'Amazzonia ecc...) e quelle con gli animali più "attrattivi" soprattutto per i piccoli: squali, delfini, foche, lamantini, pinguini. La cosa più importante per una struttura come questa, equiparabile da questo punto di vista a quelle museali: tutto è adeguatamente spiegato per mezzo di interessantissimi pannelli informativi, didascalie, video.

Ecco alcune foto, in ordine sparso: 








Piccole ma meravigliose le vasche con le meduse


C'è poi un'area dove si ricostruisce l'ambiente unico al mondo della Foresta del Madagascar


Per i bambini, c'è anche un'area Spongebob.

Nel luglio 2013 l'acquario si è ampliato con il nuovo padiglione dei cetacei (progettato con lo studio di renzo Piano), grande e molto bello, di cui non ho foto abbastanza buone, vedete tutto al link sopra: al momento della nostra visita i delfini non si trovavano nella famosa vasca grande provvista di tunnel trasparente, ma nella vasca piccola dove il personale li ha fatti giocare e saltare con le loro caratteristiche evoluzioni: inutile dire che per i bambini è stupendo, anche perchè il padiglione è progettato su più livelli, e si possono vedere i delfini (tursiopi, tutti nati in acquari) o in alto mentre saltano fuori dall'acqua,o in basso mentre si tuffano nella vasca. 








All'acquario si possono fare visite guidate (arrivate la mattina presto, le fanno intorno alle 11), e una visita speciale "Acquario segreto", dove il personale vi porta nel "backstage" e permette ai bambini di scoprire i segreti della gestione delle vasche e usare anche i microscopi... mi sarebbe piaciuto partecipare ma non era adatta alla piccola di due anni e mezzo, avremmo dovuto dividerci e organizzarci per tempo.

Un'altra cosa che organizzano una volta al mese (per i bambini dai 7-13 anni): Una notte con gli squali !

Per chi rimane a Genova almeno uno o due giorni, nella zona dell'acquario, al porto antico, ci sono altre strutture rivolte alle famiglie che noi non abbiamo visitato per mancanza di tempo (siamo andati in giornata, o "dalla mattina alla sera", come si dice qui a Firenze ): Città dei bambini (un museo scientifico con attività didattiche che i bambini sperimentano in prima persona ), Galata museo del mare, Biosfera. C'è poi, ormeggiato nel porto antico accanto all'acquario, il galeone appositamente costruito negli anni '80 per il film "Pirati!" di Roman Polanski, anche quello è visitabile.

Tutte le informazioni qui: www.acquariodigenova.it 

p.s. L'acquario ha un "fratello minore", l'acquario di Livorno che abbiamo visitato quest'estate, gestito dalla stessa società (E' più facile da visitare dalla Toscana, ed è lo stesso interessante,  ma almeno nel momento in cui l'ho visto, per me non  è organizzato altrettanto bene, non è una questione di grandezza, magari ne parlerò in un altro post)



Nessun commento: